Copertine

Il numero 77 di PRINT

Print 77

Se Print fosse una rivista di moda, potremmo dire che i look più gettonati dell’ultima stagione di etichette da vino è il Mix and Match, il gioco delle sovrapposizioni protagonista delle ultime passerelle, che i designer ripropongono con forza anche nei nuovi progetti delle etichette. Se volete saperne di più non avete che da leggere la nostra inchiesta dal titolo “E tu di che etichetta sei?”.

E visto che siamo nel mese di Vinitaly, siamo andati in Toscana, a Montalcino, per intervistare i fratelli Ferragamo, figli del grande stilista, titolari di una tenuta superlusso - la famosa cantina Castiglion del Bosco - dove si producono vini preziosi, che i due fratelli “vestono” con packaging di gran classe.

Sapete chi è Spiros Malandrakis? È uno dei massimi esperti al mondo del mercato degli alcolici. Ebbene, siamo molto orgogliosi di dirvi che Spiros ci ha raccontato, in un’intervista esclusiva per i lettori di Print, le sue previsioni sugli sviluppi del settore. Da non perdere: perché il grande analista affronta questioni (come la legalizzazione della cannabis e il mutamento che i social hanno generato nell’approccio al consumo di alcolici) che non si leggono tutti i giorni. Leggere per credere.

Poiché c’è un gran fermento attorno al tema dei formati immagine (argomento che, come potete immaginare, si riverbera anche sulla stampa) abbiamo deciso di dedicate il nostro dossier tecnico a questo argomento. Riservatevi un momento di calma per le nostre pagine How it’s made e scoprirete tutto quello che c’è da sapere sui formati immagine: caratteristiche, tipologie, criteri di scelta e problemi grandi e piccoli che si possono presentare.

Siamo andati per voi anche da Magnum, la storica e prestigiosa agenzia fotografica, per scoprire - con l’aiuto di Ludovica Pellegatta che si occupa dello sviluppo del mercato italiano - quali sono i progetti sui quali l’agenzia sta lavorando. Abbiamo chiesto a Ludovica di raccontarci come i fotografi Magnum lavorano con i brand del lusso e come nascono i libri fotografici degli autori. Ma non solo.

Pensate che sia tutto? Sbagliato. C’è molto altro da leggere in questo numero di Print, ma è meglio scoprilo con la rivista in mano. Ma prima, scoprite come è fatta la copertina di questo numero.



Come è fatto PRINT

Clichè e foil: Luxoro
Stampa e nobilitazione etichetta e copertina: Grafical
Carte etichetta: Arconvert
Carta copertina: Fedrigoni

COPERTINA

Argento stampa
Hot Foil Luxor® 107464 Digital Beige

Hot foil Digital Beige
La copertina è costellata da stelle, pianeti e navicelle che orbitano intorno alla luna. Per metterli in risalto è stato scelto il foil per la stampa a caldo Luxor® 107464 Digital Beige di Kurz, usato anche sul titolo, è un beige con le tonalità del grigio a cui la metallizzazione dona un aspetto tecnologico, senza tralasciare il tocco affascinante dello spazio lontano.

La Carta della copertina: Fedrigoni Sirio Pearl Shiny Blue 300 g.
Sirio Pearl Shiny Blue è un cartoncino dall'effetto sorprendente, con la sua fine perlescenza cattura
la luce e fa brillare le stelle. La collezione Sirio Pearl, realizzata con cellulose certificate FSC®, è costellata da 17 colori disponibili in 5 grammature per realizzare qualsiasi stampato o packaging dalla forte identità ed eleganza.

L'etichetta in copertina è opera del designer Mario Di Paolo di Spazio Di Paolo, che racconta qui come è nata.

ETICHETTA
Hot Foil Luxor® 232
Stampa al fosforo
Rilievo a secco

La carta dell'etichetta 
Cotone Bianco UWS fa parte della gamma di carte autoadesive speciali Manter by Arconvert. La preziosa texture marcata a feltro e la delicata nuance bianco naturale ne fanno una delle carte preferite dai label designer di tutto il mondo. È anche amica dell’ambiente perché non contiene fibre provenienti da alberi, ma solo pura fibra di cotone, pianta che si rinnova annualmente. Adatta a quasi tutte le tecniche di stampa, grazie all’elevata grammatura, trasforma qualsiasi etichetta stampata in rilievo in una piccola opera d’arte.

Hot Foil Luxor® 232
Al centro della cover stampato a caldo il foil oro Luxor® 232.
Un classico intramontabile che fa risaltare la scritta riservata all’edizione speciale attirando subito l’attenzione. Elegante, caldo, impeccabile e brillante, il simbolo indiscusso della nobilitazione.

Rilievo a secco con clichè H+M
Toccare la luna con un dito è possibile, sentirne la superficie e i movimenti grazie al realistico rilievo
a secco ottenuto con un cliché hinderer + mühlich (Gruppo Kurz). La precisione e la tecnica dei clichè h+m evocano sensazioni e regalano all’immaginazione possibilità infinite. Un rilievo a secco che ci porta direttamente sulla luna.

Stampa al fosforo
Stampa di vernice serigrafica con l'aggiunta di pigmento fosforico. Questo pigmento si carica con l'esposizione ad una sorgente luminosa (luce solare, elettrica o luce UV), e restituisce l'energia illuminandosi al buio.

 





 


02/04/2019


Copertine