Last News

Record di iscrizioni all'XI Fedrigoni Top Award

Sono 1.129 le iscrizioni raccolte per Fedrigoni Top Award 2019, con progetti provenienti da 28 paesi nel mondo, dalla Cina al Regno Unito, dalla Corea all’Australia insieme a Francia, Spagna, Italia, Ungheria, Lussemburgo, Romania fino a Kuwait e Vietnam.

Un nuovo record per il premio dedicato alla creatività che nasce dalla carta e al suo ruolo dall’ideazione alla progettazione in ogni genere di prodotto editoriale e di packaging. La versatilità della carta diventa protagonista ed è valutata come stimolo e ispirazione per la ricerca di soluzioni innovative, dalla stampa d’arte fino agli studi di immagine coordinata.


"Un’ottima partenza per un progetto come Top Award che, sempre più, rappresenta un importante momento di studio e valutazione del ruolo chiave della carta nello sviluppo della creatività, un premio che si è dimostrato capace di coinvolgere sia grandi brand internazionali sia progetti innovativi di studi grafici emergenti, provenienti da piccole città"
Chiara Medioli,
Vicepresidente Gruppo Fedrigoni

Ben rappresentate tutte le quattro categorie in gara con 437 progetti per Corporate Identity, 335 per Books, 197 per Packaging e 157 per la categoria Labels, con oltre 150 progetti stampati con tecnologia HP Indigo che, come partner, premierà il miglior lavoro per ciascuna categoria. Anche la scelta delle carte rispecchia la molteplicità e la varietà dei progetti proposti, pensati per diversi utilizzi e provenienti da realtà territoriali e imprenditoriali molto diverse tra loro: la più amata risulta la carta Materica, nelle diverse colorazioni, il cui utilizzo attraversa trasversalmente tutte le tipologie di progetto. Molte le ispirazioni nate dai tanti colori della gamma Sirio Color e la sofisticatezza degli effetti ricercati con Splendorlux.

La giuria, un team internazionale di esperti di graphic design, editoria e comunicazione - Simon Esterson, Eye magazine (UK); Frank Goehrhardt, Taschen (Germania); Hadar Peled Vaissman, HP Indigo (Israel); Emilio Roccioletti, ERD Design (Australia); Astrid Stavro, Studio Atlas (Spagna) - si riunirà in autunno per la fase di selezione che si concluderà con la premiazione finale a Berlino, a marzo 2019. Continua, con grande partecipazione, anche l’attività della "giuria popolare": una novità della XI edizione che prevede la possibilità di votare on line i singoli lavori delle diverse categorie, in una sezione dedicata del sito fedrigonitopaward.com. Il progetto che riceverà più like con questa modalità di votazione, a prescindere dal giudizio della giuria ufficiale, parteciperà alla esposizione finale insieme ai progetti vincitori.

Top Award, avviato come un concorso interno all’azienda, oggi ha raggiunto un respiro internazionale e un livello qualitativo sempre più alto, grazie alla partecipazione di designer e aziende grafiche, editoriali, cosmetiche, di moda, wine e food provenienti da tutto il mondo, affiancando piccoli e grandi brand. A Top Award 2019 partecipano designer, stampatori, editori e clienti finali che abbiano realizzato prodotti stampati su carte speciali Fedrigoni e Fabriano o sui materiali adesivi per etichette a marchio Manter, nel periodo compreso tra Luglio 2016 e Giugno 2018.

La giuria


Astrid Stavro
Co-fondatrice dello studio Atlas, è apprezzata a livello internazionale grazie al suo design basato sullo sviluppo concettuale dei processi creativi, con una spiccata sensibilità tipografica e una forte attenzione nella fase realizzativa. La sua competenza spazia dalla progettazione di identità visiva di marchio alla segnaletica, fino ai sistemi di orientamento; dal design editoriale alla progettazione di mostre e poster fino allo sviluppo di packaging.

Emilio Roccioletti
Fondatore nel 1994 dell’agenzia australiana di graphic design ERD (Emilio Roccioletti Design), sviluppa progetti per The Australian Ballet, Bill Henson – la Biennale di Venezia e The Mirvac Group. Negli ultimi due decenni, ERD ha vinto oltre 60 premi per diversi progetti realizzati: reporting aziendale, libri, brochure promozionali, identità di marca e stationery, poster, fotografia e media digitali.

Frank Goehrhardt
Direttore editoriale globale di TASCHEN. Nel 1993 ha iniziato a lavorare presso l’azienda grafica Editoriale Bortolazzi Stei (EBS) di Verona, divenendo in seguito responsabile per il mercato internazionale della coedizione. Nel 2005 diventa responsabile di produzione di Taschen. Oggi è a capo di un team creativo internazionale che opera in vari continenti seguendo i valori fondamentali della società in termini di qualità, diversità e innovazione.

Hadar Peled Vaissman
Direttore creativo di HP Indigo, responsabile di un team di grafici ed esperti di prestampa che progetta e sviluppa applicazioni per HP Indigo, sfruttando le funzionalità esclusive della tecnologia Indigo LEP.

Simon Esterson
Designer editoriale, fondatore di Esterson Associates. ha collaborato con numerosi quotidiani internazionali come "The Guardian”, per "Neue Zürcher Zeitung" di Zurigo e "Publico" di Lisbona. È stato direttore creativo per la testata italiana "Domus". È art director della rivista internazionale di graphic design "Eye" e dal 2014 è art director della rivista "Pulp" di Fedrigoni. È membro di Alliance Graphique Internationale ed è Royal Designer for Industry.





 


16/07/2018


Last News